Contrasto Bianco/Nero

STEFANIA RACANO, ORTOTTISTA, CI SPIEGA PERCHE' IL CONTRASTO BIANCO E NERO E' IMPORTANTE NEI PRIMI MESI DI VITA O IN CASO DI IPOVISIONE..

"L‘apparato visivo è uno degli ultimi a maturare in fase gestionale e a concludere la sua evoluzione solo intorno ai 6/8 anni.

La stimolazione attraverso immagini in bianco e nero favorisce lo sviluppo delle abilità visive di base quali: l‘ aggancio visivo, fissazione e focalizzazione di dettagli vicini. 

L’utilizzo di giochi/stimoli ad alto contrasto cromatico inoltre sono indicati in tutti i bambini indipendentemente dall’ età, che presentano un residuo visivo basso e quindi con ipovisione, visione fragile e attenzione labile, proprio perché sono immagini attrattive e facilmente individuabili.

Essere “visivamente attivi” aumenta i tempi di attenzione selettiva che migliorano di conseguenza quella globale. La visione infatti, viene definita il canale sensoriale d‘ eccellenza, dell’ immediatezza, perché apporta all‘individuo l‘ 80% delle informazioni utili all‘ apprendimento. Pertanto, è importante stimolare adeguatamente un bambino sin dal periodo che va dai 0 ai 6 mesi con stimoli visivi ripetuti (strisce e pois definiti “pattern”) per permettere l’ attivazione delle aree visive e le connessioni con le altre aree di sviluppo."

35 risultati
Left Countinua ad acquistare
Il tuo ordine

Non ci sono acquisti nel carrello